News

news

29/05/2017 19:09

Palermo-Empoli 2-1, festa grande a Crotone

Palermo-Empoli 2-1: cronaca e pagelle

Palermo-Empoli 2-1: cronaca e pagelle
E' inaspettato il verdetto del Barbera: i padroni di casa vincono 2-1 e condannano alla retrocessione gli avversari. Partita senza emozioni per un'ora, poi sblocca Nestorovski. A segno Henrique, inutile il gol nel finale di Krunic

Potrebbe interessarti: http://www.palermotoday.it/sport/palermo-empoli-vo ti-pagelle-cronaca-28-maggio-2017.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201

 
"Non vogliamo il paracadute", urlano i pochi coraggiosi in curva. "Scarso impegno, zero professionalità. Adesso tutti via dalla nostra città". La scritta viene srotolata su un lungo lenzuolo bianco, sui gradoni della Nord deserta. Schegge di rabbia nel cuore di un Palermo-Empoli. Vincono i rosa, 2-1, gode il Crotone, che si regala una notte di gloria grazie all'imprevedibile verdetto del Barbera. Una partita senza significato per i padroni di casa. Un match che serve solo agli ospiti e ai calabresi, che aspettavano buone notizie mentre stavano battendo la Lazio. Uno stadio vuoto accompagna l'ultima recita del Palermo in casa. Indifferenza, solitudine, apatia. Fischi solo quando esce dal campo Jajalo, uno dei meno amati per usare un eufemismo, e quando i rosa - quasi scusandosi con i tifosi - cercano di raccogliere applausi e saluti durante i titoli di coda, a partita finita.
 
 
GUARDA IL VIDEO
 
 
Ti aspetti un Empoli all'assalto contro un Palermo in disarmo. E invece succede che i toscani si fanno sgambettare dall'angoscia. Dalla paura che blocca le gambe e cancella le idee. Soprattutto perché il Crotone azzanna la sua partita sin da subito, demolendo una Lazio in vacanza. Anche il Palermo teoricamente ha staccato la spina. Gioca con Ruggiero dal 1' (pochissimi palloni toccati, partita giudiziosa) e il suo 3-5-2 è in realtà un 3-6-1 senza pretese. Eppure l'Empoli non ne approfitta. Gioca al rallenty, non trova spazi e quando cerca di affondare trova sulla strada Fulignati. Che - siccome il destino è strano - è proprio di Empoli. E di scansarsi non ne ha voglia. Il giovane portiere è superlativo due volte. Le uniche occasioni degli azzurri sono quasi in rima: prima Krunic, con una botta da fuori uncinata da Fulignati con le unghie, e poi Zajc, che inventa una punizione velenosa, respinta dal portiere con un guizzo prodigioso. L'Empoli è tutto qua. 
Il Crotone vince e mette in ghiaccio i suoi tre punti, mentre al Barbera lievita lo psicodramma dei toscani. Il Palermo lascia il pallino del gioco agli avversari, ogni tanto mette il turbo con Rispoli sulla fascia, ma fa poco per offendere. La ripresa si apre con una clamorosa occasione per Maccarone, che tutto solo davanti a Fulignati, mette al centro invece di scaricare in porta. La partita a questo punto inizia a incattivirsi. Fioccano i gialli, i nervi dell'Empoli iniziano a cedere. A metà ripresa i ragazzi di Martusciello trovano il break giusto: Thiam sorprende il centrocampo rosa, si invola e imbecca Krunic, che davanti a Fulignati scheggia il palo con un diagonale di destro. Il copione è chiaro, l'Empoli disegna un calcio sterile e non sa segnare. Così alla prima occasione passa il Palermo: crossa Rispoli e insacca Nestorovski di testa. Scena già vista quest'anno. Mancano 14 minuti. I 30 empolesi arrivati al Barbera assistono al crollo dei loro giocatori. Pelagotti li tiene in vita murando Nestorovski nell'uno contro uno. 
Ma il tempo passa ed è una lama che scorre lentamente sul petto dell'Empoli, incapace di tirare verso la porta di Fulignati. Alla fine segna anche Bruno Henrique, che sfrutta - con un pallonetto delizioso - un'ingenuità colossale confezionata da Pelagotti e Thiam. Accorcia Krunic ma non basta. Vince 2-1 il Palermo, retrocede meritatamente l'Empoli, festeggia Crotone e la Calabria, che non dimenticherà questa notte di fine maggio. Anche grazie ai ragazzi di Bortoluzzi, capaci di mettere insieme 3 vittorie nelle ultime 3 partite in casa. Quando ormai la retrocessione era cosa fatta. Misteri di una stagione disgraziata e difficile pure da capire. Come il futuro del Palermo.
 
 
LE PAGELLE
PALERMO. Fulignati 7, Cionek 6,5, Gonzalez 6, Goldaniga 5,5; Rispoli 6,5, Ruggiero 5,5 (59' Bruno Henrique 6,5), Jajalo 6 (73' Balogh sv), Chochev 6, Aleesami 6; Diamanti 6 (81' Lo Faso sv); Nestorovski 6,5. Allenatore: Bortoluzzi 6,5
EMPOLI. Pelagotti 5,5, Laurini 5, Bellusci 4,5, Costa 4,5, Pasqual 6; Krunic 6,5, Diousse 5, Croce 5,5; Zajc 6 (59' Pucciarelli 5,5), Maccarone 5,5 (57' Marilungo 5), Thiam 5,5. Allenatore: Martusciello 5
Arbitro: Rizzoli
Reti: 75' Nestorovski, 84' Bruno Henrique, 86' Krunic
Note - Ammoniti: Laurini, Bellusci, Costa, Diousse, Aleesami, Diamanti, Chochev



Potrebbe interessarti: http://www.palermotoday.it/sport/palermo-empoli-vo ti-pagelle-cronaca-28-maggio-2017.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201

 
 
m.c

Fonte: palermotoday