News

news

20/01/2018 21:47

Serie B: Palermo, pari con lo Spezia. Ora č primo col Frosinone

Al Benito Stirpe, 4-0 per i ciociari sulla Pro Vercelli. I rosanero fanno 0-0 in Liguria, la Cremonese vince sul gong contro il Parma. L'Empoli risolve la pratica Ternana  
 
Torna la Serie B e tornano le emozioni. Il Frosinone riparte alla grande: la squadra di Longo travolge la Pro Vercelli (4-0) e si porta in testa alla classifica, agguantando il Palermo, che non sfrutta la supremazia territoriale contro lo Spezia e viene bloccato sullo 0-0. Dopo un forcing asfissiante lungo tutto la gara, la Cremonese batte il Parma grazie al solito Cavion, che lancia i lombardi a 35 punti. Grande vittoria dell'Empoli contro la Ternana: sull'1-1 Tremolada sbaglia il possibile gol del vantaggio umbro in contropiede e Castagnetti sigla il 2-1 (con un tiro meraviglioso), dando i 3 punti ai toscani. Il Venezia paga l'inizio a handicap all'Arechi e – nonostante la rimonta nella ripresa – perde 3-2 con la Salernitana (debutto con gol per Palombi). Un altro debutto col botto è quello di Monachello, che con un super pallonetto illude l'Ascoli, poi raggiunto dal Cittadella grazie al rigore di Iori e superato dal gol decisivo di Vido (appena arrivato dall'Atalanta). Il contropiede finalizzato da Mancuso regala la vittoria al Pescara sul campo del Foggia, mentre Moscati in mischia lancia il Novara: Carpi sconfitto 1-0. Kouan e Cerri permettono al Perugia di superare l'Entella. Conclude il quadro della giornata Cesena-Bari (20.30). Domani il posticipo fra Brescia e Avellino (ore 15). Ecco i risultati e la classifica della Serie B.
 
SPEZIA-PALERMO 0-0
Finisce con un pareggio il primo posticipo della prima giornata di ritorno. Il Palermo viene bloccato dallo Spezia e così si ritrova affiancato in testa alla classifica dal Frosinone. Una partita senza troppi guizzi, con tanto tatticismo e nessuna vera parata da parte dei portieri. Nel primo tempo succede davvero poco, anche se la prima azione pericolosa si vede dopo soli 22 secondi quando Maggiore scarica clamorosamente alta da centro area, dopo il rasoterra dalla fascia sinistra di Pessina. Il Palermo attende e cerca di colpire in contropiede, mentre gli spezzini prendono possesso del centrocampo e arrivano vicino alla porta di Pomini, sbagliando soltanto l’ultimo passaggio. Il primo tiro in porta giunge al 35’ con Trajkovski, ma è talmente fioco che Di Gennaro blocca facile. Nella ripresa la capolista è più vivace ed inizia bene, tenendo il pallino nella zona nevralgica, ma portando davanti alla porta ligure soltanto Trajkovski che al 18’ colpisce debolmente di testa. Una grande occasione per Gilardino al 19’, ma il campione del mondo, su assist di Granoche dalla destra, trova la grande risposta di Pomini. Ci pensa Coronado al 25’ a tenere alta la concentrazione degli avversari, quando scarica un improvviso destro dal limite che scheggia il palo alla destra di Di Gennaro. Qualche cambio da entrambe le parti, compreso l’esordio in maglia bianca per Palladino, ma le sorti della gara non cambiano al triplice fischio. È un buon punto per entrambe, con gli ospiti che conservano la loro imbattibilità esterna e i padroni di casa che mantengono le loro ambizioni da playoff. (Marco Magi)
 
m.c

Fonte: gazzetta.it