News

news

28/12/2017 22:58

Il Palermo Ŕ campione d'inverno Contro la Salernitana tris rosanero


 
PALERMO.  Campione d’inverno. Il Palermo si regala il primo “virtuale” titolo della stagione, sperando ovviamente che possa essere di buon auspicio per il prosieguo del campionato. 3-0 alla Salernitana e altri tre punti in cassa, rosanero che mantengono due punti di vantaggio sul Frosinone ma allungano sulle altre dirette concorrenti.
Palermo pratico e vincente, al Barbera non è stata una bella partita, ma questa è la B, e allora in un campionato decisamente modesto, questo Palermo fa sempre la differenza. Di Chochev, Monachello e Jajalo le firme di una vittoria comunque meritata, anche se la Salernitana, seppur in dieci nella ripresa, non ha mai mollato e ha quasi sfiorato il pari con Zito prima del gol della sicurezza segnato da Monachello. Tedino è riuscito a creare un gruppo che gioca a calcio, che non fa cose spumeggianti ma mantiene sempre alto il baricentro, si difende raramente e quando lo fa non commette mai sbavature. Si chiude un anno decisamente negativo per il club rosanero, tra la retrocessione e aule di tribunale, si spera solo che il 2018 possa riportare serenità finanziaria e quella serie A che tanto manca ad una tifoseria che però anche oggi è stata assente.
 

La cronaca del match:Tedino torna a schierare Nestorovski dal primo minuto assieme a Trajkovski, Salernitana con l’ex Colantuono in panchina. Ritmi bassi nei primi minuti, il Palermo prova a giocarla sugli esterni. 13’ bella palla di Aleesami per Nestorovski che da posizione defilata tira in porta, Adamonis intuisce. La gara stenta a decollare, la Salernitana contiene i timidi attacchi della banda di Tedino. La fiammata rosanero arriva al 30’, gran palla di Coronado per Chochev che con una finta mette a sedere un avversario e batte il portiere avversario con un tocco non irresistibile, palla che entra in rete tra le proteste della Salernitana che aveva un uomo a terra.
 
 
Intanto si fa male Rispoli ed entra Murawski. I campani ci provano con un colpo di testa di poco a lato di Bocalon, Posavec controlla e non si fa sorprendere. Come sempre nascono dai piedi di Coronado le migliori giocate, un giocatore di altra categoria. Nel finale di tempo Struna per poco non fa autogol, brividi per i pochi tifosi rosanero sugli spalti.
Ripresa, nessun cambio per i due allenatori. Rosso per Vitale per doppia ammonizione, Salernitana in dieci. Rosanero che cercano di chiuderla ma manca l’affondo decisivo sotto porta. Al 66’ Coronado sfiora il raddoppio con un bel tiro a giro, palla che esce di poco. Salernitana pericolosa con un colpo di testa di Bocalon, palla salvata sulla linea da Posavec. Entra Monachello al posto di Nestorovski. Non è un Palermo impeccabile in difesa, spesso i meccanismi saltano e i campani rischiano di approfittarne come quando Zito colpisce il palo con un cross che si rivela poi un tiro. All’80’ i rosa la chiudono, palla filtrante per Monachello che conclude da posizione defilata, palla che gira ed entra sul palo coperto da Adamonis. Jajalo nel finale segna il tris, 3-0. Serie B che tornerà il 20 gennaio. Adesso meritato riposo.
 
 
m.c

Fonte: giornaledisicilia