News

news

27/09/2017 10:25

Gilardino si ritira? Il giocatore: “Mi manca il campo. Ma tra dieci giorni…”

“Ho ancora voglia di giocare. Mi piacerebbe trovare una squadra che creda in me e che mi dia ancora fiducia”.
Parola di Alberto Gilardino. L’ultimo gol siglato in Serie A non lo scorderà mai: era il 15 maggio 2016, era Palermo-Hellas Verona, la sentenza che consegnava ai rosanero una salvezza quasi insperata. Poi, le esperienze tutt’altro che fortunate ad Empoli e Pescara (poche presenze collezionate e diversi guai fisici). Oggi, invece, l’ex attaccante del Palermo è svincolato e alla costante ricerca di un club dove accasarsi e dire ancora la sua a suon di gol. Ma al contempo, il classe ’82 ha scelto di darsi un ultimatum.
 
 
“Il corso da allenatore è una prospettiva. Mi do altri dieci giorni per decidere, perché la voglia di continuare a giocare c’è sempre. Ma nel caso non dovesse esserci nulla di concreto, sicuramente proverò a fare il corso – ha dichiarato Gilardino, intervistato ai microfoni di SkySport nel corso della trasmissione ‘L’originale’ -. Mi sono sempre allenato con il pallone. Ma mi manca lo spogliatoio, quando resti per qualche mese lontano da una squadra sono le piccole cose che ti mancano”.
Napoli e Spezia – “Per prima cosa in bocca al lupo a Milik, ha dimostrato di saper fare la differenza. Il Napoli per la metodologia di gioco e di attaccanti, in questo ultimo anno e mezzo è diverso dalle mie caratteristiche. Sarebbe difficile comunque dire di no a società importanti come queste. Lo Spezia? Da 3 o 4 mesi mi corteggiano…”.
FrancescoMrHydeRNG

Fonte: Sky Sport