News

news

4/10/2017 09:01

Palermo-nazionali, interviene il sindaco Orlando: "Serve intervento FIGC"

Leoluca Orlando, sindaco di Palermo chiamato in causa dalla società rosanero, interviene nella diatriba fra il Palermo calcio e la Lega B, relativa al mancato spostamento delle gare di campionato in concomitanza con gli impegni delle nazionali, che di fatto dimezzano la rosa a disposizione di Tedino, praticamente unico caso tra le 22 del campionato cadetto. Ecco il comunicato pubblicato sul sito ufficiale del Comune siciliano: "Il Sindaco fa proprio l’appello del Palermo calcio che oggi, dal proprio sito web, aveva chiesto “a Leoluca Orlando ed a tutte le Istituzioni che hanno a cuore la giustizia nei confronti del Palermo Calcio di intervenire presso gli Organi sportivi preposti, in primis il Presidente della FIGC”, dopo che La lega di B aveva deliberato di non spostare le partite del campionato cadetto, in programma in contemporanea con gli impegni delle Nazionali che vedono impegnati numerosi giocatori rosanero. "'Ben volentieri faccio mio l’appello – dichiara Orlando - affinché la squadra non venga penalizzata dalle scelte operate dalla Lega di serie B che, evidentemente, non tiene conto della peculiare situazione del Palermo Calcio. Mi rivolgo al Presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, perché intervenendo in una situazione di possibile conflitto di interessi che riguarda la Lega, scongiuri una vera e propria ingiustizia sportiva, tuteli lo spirito sportivo che è alla base dell’organizzazione del campionato di calcio e permetta al Palermo di gareggiare alla pari delle altre squadre,mettendo in campo la migliore formazione possibile'".
 
FrancescoMrHydeRNG

Fonte: TMW